Donare il sangue, anonimamente, gratuitamente, volontariamente, periodicamente e responsabilmente rappresenta la maggior garanzia in termini di sicurezza trasfusionale

Il sangue umano, indispensabile alla vita, non è riproducibile artificialmente. L’impossibilità di ottenerlo tramite procedimenti chimici e il suo larghissimo impiego terapeutico rendono il sangue sempre insufficiente.
Non c’è istituzione o singolo che, da solo possa far fronte a questa perenne emergenza che può essere superata solo con la consapevolezza e la solidarietà di tutti i cittadini. La maggior parte di noi può donare il sangue e la maggior parte di noi, almeno una volta nella vita, potrebbe averne bisogno.

Donare il sangue fa bene agli altri e a te: diventare donatore di sangue è anche un’ottima occasione per tenere sotto controllo sé stessi per scoprire ai primissimi sintomi patologie "silenti" perché ad ogni donazione viene effettuato un check-up di controllo.

Donare sangue è sempre più importante. Il suo bisogno cresce in relazione all’aumentare della qualità e della specializzazione dell’attività medica.
Molte cure infatti non sarebbero possibili senza la disponibilità di unità di sangue e di plasma. Basti pensare ai servizi di primo soccorso e di emergenza-urgenza, alle attività di alta specializzazione come la chirurgia e i trapianti di organo, alla cura delle malattie oncologiche e alle cure in assistenza domiciliare.

Donare il sangue è un atto di sensibilità e di consapevolezza che ci farà sentire fieri di noi stessi.